fbpx
skip to Main Content
0794136984 PER QUALSIASI INFORMAZIONE
MISURE DI PREVENZIONE CONTRO IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS COVID-19 NELLE ATTIVITA’ DI BAR E RISTORAZIONE

MISURE DI PREVENZIONE CONTRO IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS COVID-19 NELLE ATTIVITA’ DI BAR E RISTORAZIONE

MISURE DI PREVENZIONE CONTRO IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS COVID-19 NELLE ATTIVITA’ DI BAR E RISTORAZIONE

Riteniamo che sia opportuno, vista l’emergenza sanitaria verificatasi nel nostro territorio, diffondere delle informazioni utili da adottare per tutti coloro che gestiscono attività di ristorazione a contatto con il pubblico.

Quanto specificato è una mera applicazione delle indicazioni fornite dal Ministero della Salute.

Il nuovo Coronavirus si trasmette principalmente con le goccioline di aerosol diffuse dalle persone infette tramite saliva, tosse, starnuti, contatti diretti personali, o toccando bocca, naso e occhi con mani non sanificate.
Per tali motivi le misure di prevenzione consigliate sono le seguenti: 

  • limitare gli accessi ai locali per evitare sovraffollamenti che facilitino la diffusione del virus 
  • rispettare le distanze di sicurezza tra le persone che devono essere non inferiori ad un metro e mezzo disponendo i tavoli a congrua distanza. ( la distanza deve essere rispettata anche per persone disposte nello stesso tavolo uno affianco all’altro e non solo uno di fronte all’altro ) 
  • mettere a disposizione in più’ punti del locale soluzioni disinfettanti e carta monouso per il lavaggio frequente delle mani 
  • disinfettare tavolini, sedie, banconi, maniglie e servizi igienici e altre superfici che possono venire a contatto con più’ persone 
  • evitare il self service di alimenti e bevande (bibite, gelati, cibi confezionati, paste all’interno della vetrina verranno serviti esclusivamente dal personale) 
  • evitare la somministrazione di aperitivi con piatti condivisi e prediligere le monoporzioni

        DISPOSIZIONI A TUTELA DEL PERSONALE 

Lavarsi spesso le mani o usare un gel a base alcolica  o in alternativa guanti monouso da cambiare frequentemente come prima barriera per l’operatore 

  • Evitare le strette di mano e contatti ravvicinati 
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani 
  • Coprire bocca e naso con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha  un fazzoletto usare la piega del gomito 
  • In caso di sintomi influenzali avvisare il datore di lavoro ed evitare di recarsi a lavoro.
  • Evitare di recarsi  a lavoro se si è entrati a contatto con persone che sono state di recente nelle zone rosse o a contatto con persone risultate positive al virus
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  • Nei momenti di pausa o fine servizio evitare di sostare in spazi comuni a stretto contatto con colleghi ed evitare l’uso promiscuo di oggetti ed accessori
  • Prima di riprendere l’attività lavorativa lavarsi accuratamente le mani
  • Durante l’attività lavorativa rispettare le distanze di sicurezza di un metro e mezzo
  • Al termine delle attività lavorative per la pulizia dei locali e delle attrezzature usare dispostivi di protezione individuali quali occhiali di protezione, abiti protettivi e guanti monouso
  • Arieggiare gli ambienti frequentemente per favorire il ricambio d’aria
  • E’ consigliabile l’utilizzo della mascherina chirurgica per il personale di cucina o che manipola alimenti 

PER I GESTORI E RESPONSABILI DELL’AUTOCONTROLLO: 

Non è stato ancora dimostrato che il virus si possa trasmettere tramite gli alimenti però un rapporto dell’OMS pubblicato il 21 febbraio 2020 raccomanda in via precauzionale di evitare il consumo di alimenti di origine animale crudi o poco cotti quale carne, pesce, uova e latte e si raccomanda di manipolarli con maggiore attenzione per evitare la contaminazione crociata con alimenti già cotti o da consumare crudi.

Nessun problema per gli alimenti industriali ( confezionati ), perché è dimostrato che le procedure di pastorizzazione e sanificazione adottate dalle aziende sono in grado di eliminare il virus della Sars, un parente stretto del nuovo coronavirus.

Si raccomanda maggior rigore nel seguire le seguenti prassi  igieniche:

tenere separati gli alimenti cotti e crudi durante la conservazione, in particolare  la verdura va riposta all’interno del cassetto del frigo, e gli alimenti cotti e crudi in contenitori diversi e a tenuta.

Dopo la cottura utilizzare utensili diversi rispetto a quelli impiegati per gli alimenti crudi, e lavare accuratamente le mani prima e dopo la lavorazione.

L’OMS informa che i coronavirus sono sensibili alle normali condizioni di cottura e sono inattivati a 70° C, di conseguenza il raggiungimento al cuore del prodotto ne assicura la completa distruzione.

Per quanto concerne la pulizia delle superfici da cucina alcuni disinfettanti si sono dimostrati più efficaci rispetto ad altri, quali l’amuchina, poiché è in grado di inattivare il virus dopo un minuto.

Siamo convinti che il rispetto puntuale delle linee guida sia l’unica strada per arginare questa emergenza. Dobbiamo tutti avere migliore cura di noi, per il nostro bene e per il bene degli altri.

 

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca