fbpx
skip to Main Content
0794136984 PER QUALSIASI INFORMAZIONE

Il 2017 per quanto riguarda l‘organizzazione e la gestione della sicurezza delle sagre, feste e fiere temporanee è stato l’anno di svolta, in quanto l’uscita di una nuova circolare sottoscritta dal capo della polizia Gabrielli ha imposto un importante stretta alle normative richieste agli organizzatori.

La circolare Gabrielli nasce a causa di alcuni eventi capitati nel mondo di tipo terroristico, ma soprattutto per sopperire ai vari gap organizzativi delle varie manifestazioni temporanee, evidenziati in modo eclatante a Torino in occasione della trasmissione  della partita di finale di Champions del 3 giugno 2017, dove a causa dell’esplosione di alcuni petardi si creo una situazione di panico incontrollata che provocò la morte di una persona e centinaia di feriti.

La circolare Gabrielli, successivamente sostituita dalla Circolare n. 11001/1/110/(10) del 18 luglio 2018 del Ministero degli Interni, ha introdotto principalmente due aspetti, quello di:

  • Safety, indicante l’insieme delle misure di sicurezza preventiva (dispositivi di sicurezza, misure strutturali ecc.) atti alla salvaguardia dell’incolumità delle persone.
  • Security, intesi come servizio d’ordine e sicurezza.

Per quanto riguarda le misure di sicurezza imposte dalla circolare inerente la Safety abbiamo:

  • verifica della capienza dei luoghi di svolgimento della manifestazione, per valutare il massimo affollamento possibile;
  • individuazione e controllo degli ingressi, anche con sistemi rilevazione numerica delle persone (contapersone o tickets);
  • individuazione delle vie di accesso e di esodo separati;
  • predisposizione di un paino di emergenza ed evacuazione;
  • eventuale suddivisione dell’area in settori, per manifestazioni con afflusso superiori alle diecimila persone, che prevedano corridoi centrali e perimetrali;
  • presenza di personale addestrato in grado di prestare assistenza, indirizzare e gestire i flussi in caso di evacuazione;
  • individuazione dei percorsi di viabilità e delle aree di ammassamento dedicati ai mezzi di soccorso;
  • organizzazione dell’assistenza sanitaria con aree e punti dedicati al primo intervento;
  • installazione di impianti di installazione sonora e visiva, per informare avvisare e dare informazioni al pubblico riguardo le vie di fuga e i comportamenti da adottare in caso di emergenza;
  • divieto di somministrazione di bevande ed alcolici in bottiglie e contenitori di vetro o lattine.

Per quanto riguarda gli aspetti di ordine pubblico inerenti la security abbiamo:

  • organizzazione e attivazione della macchina atta alla gestione dell’ordine pubblico;
  • sopralluoghi e verifiche per disciplinare le attività connesse all’evento;
  • attività di prevenzione di carattere generale;
  • servizi di vigilanza e controllo del traffico a largo raggio, per rilevare e limitare i segnali di pericolo.
  • Identificazioni di aree di prefiltraggio per consentire controlli mirate sulle persone.

L’attuazione delle misure di safety e security sono obbligatorie per tutte le manifestazioni temporanee nella quale viene svolto pubblico intrattenimento.

Generalmente la documentazione riportante le misure adottate deve essere presentata attraverso apposita modulistica al comune di pertinenza.

Ichnossicurezza si mette a disposizione degli organizzatori per l’organizzazione e gestione degli aspetti inerenti la safety e la security delle manifestazioni, sagre e feste temporanee, attraverso la valutazione del rischio della manifestazione, la predisposizione delle misure di sicurezza, l’organizzazione delle squadre di emergenza e la redazione del Piano di emergenza ed evacuazione.

×Close search
Cerca