fbpx
skip to Main Content
079.4136984 Per qualsiasi infomazione Aggiungi Ichnossicurezza.it ai tuoi preferiti (ctrl+d)

Corso di primo soccorso aziendale: perché è importante

Il corso di primo soccorso aziendale è uno strumento fondamentale: consente di adempiere agli obblighi di legge, ma è soprattutto formativo per la cultura della sicurezza di dipendenti e datori di lavoro nella vita di tutti i giorni.

Le nozioni basilari per gestire le situazioni di emergenza sono importanti sia nel contesto lavorativo che nel quotidiano.

Fcciamo una distinzione.

Primo soccorso non è sinonimo di pronto soccorso! Non si tratta di azioni svolte da personale medico qualificato, ma di interventi da mettere in attuo in attesa dell’arrivo dei medici specializzati.cos’è un

Cosa è il corso di primo soccorso e perché è importante.

Saper agire in modo tempestivo, dunque, può davvero fare la differenza per salvare una vita.
A livello normativo, il corso di primo soccorso aziendale è obbligatorio per le imprese che hanno almeno un dipendente o un socio lavoratore.

Il Testo Unico sulla Sicurezza (Decreto Legislativo 81/08) definisce che le aziende devono nominare un addetto al primo soccorso, in modo da garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori nelle situazioni di emergenza: il corso, in primis, abilita, all’interno dell’azienda la figura dell’addetto al primo soccorso.

La nomina di questa figura terrà conto sia degli aspetti fisici che emotivi della persona: sarà il datore di lavoro, dopo aver consultato il medico competente, a stabilire chi sarà l’addetto al primo soccorso aziendale si occuperà di farsi carico delle spese necessarie alla sua formazione.

Oltre al Testo Unico sulla Sicurezza, è il Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003 fornsce i riferimenti normativi per la formazione degli addetti al primo soccorso.

Corso di primo soccorso per le aziende: perché è importante
Perché è importante un corso di primo soccorso per le aziende?

Gli argomenti trattati durante il corso forniscono una panoramica completa degli interventi necessari ad affrontare al meglio le situazioni di emergenza e le criticità.

Tra i casi più comuni, nei quali un’azione tempestiva può davvero salvare una vita, ricordiamo ad esempio gli arresti cardiaci, le crisi asmatiche o convulsive, gli shock, le reazioni allergiche, emorragie esterne post traumatiche.

In presenza di eventi di questo tipo, spesso i presenti preferiscono non intervenire perché non si sa di preciso come comportarsi, oppure adottare manovre sbagliate che possono addirittura peggiorare la situazione.

Ecco perché nei corsi vengono affrontate tematiche (sia in modo teorico che pratico) che possono tornare davvero utili sul lavoro o nella vita di tutti i giorni:

– riconoscere un’emergenza sanitaria;
– allertare il sistema di soccorso;
– attuare gli interventi di primo soccorso;
– conoscere i rischi specifici dell’attività svolta.

Valorizzare una cultura della salute e della sicurezza, in ogni di ambiente e contesto, è fondamentale per tutti: consente di fornire gli strumenti utili per adottare ovunque comportamenti sani e sicuri.

Corso di primo soccorso aziendale: gruppi A, B e C
Un corso di primo soccorso aziendale è strutturato in modo diverso a seconda del gruppo di riferimento, stabilito sulla base dell’attività svolta, del numero di lavoratori e dei fattori di rischio presenti.

Ecco come vengono classificati i diversi gruppi:

– Gruppo A (16 ore): aziende o unità produttive con attività industriali soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica (come centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ecc); aziende con oltre 5 lavoratori riconducibili ai gruppi tariffari INAIL che hanno indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4; aziende con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura;
– Gruppo B (12 ore): aziende con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;
– Gruppo C (12 ore): aziende con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

L’aggiornamento ai corsi, invece, ha periodicità triennale e prevede:

– 6 ore di formazione per le aziende del gruppo A;
– 4 ore di formazione per le aziende dei gruppi B e C.

Acquista ora i nostri corsi !

Sicurezza sul lavoro, HACCP, formazione,ambiente, sorveglianza sanitaria

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca
×

Benvenuto!

Può chattare subito con il supporto o inviare una mail a: info@ichnossicurezza.it!

Non esiti a contattarci per qualunque richiesta o dubbio!

× Possiamo aiutarla?